“A Washington interessa solo il fronte interno”

Olivier Roy - Il sociologo francese giudica le mosse della Casa Bianca in Medio Oriente come delle schermaglie
“A Washington interessa solo il fronte interno”

Il primo faccia a faccia tra il neo segretario di Stato Usa Tillerson e la controparte russa Lavrov, secondo il politologo orientalista di fama internazionale Olivier Roy, non è stato cancellato dopo l’attacco missilistico Usa alla base siriano-russa “perché si è trattato solo di un attacco simbolico teso in realtà a mandare un messaggio alla […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.