A teatro il ricordo di Ambrosoli: eroe della normalità

Scena surreale, nella notte milanese di inizio luglio. Qualche centinaio di persone, molti ragazzi con le magliette e le bandiere di Libera, percorrono a piedi, con le fiaccole accese, il percorso che separa il Teatro San Carlo, a un passo da corso Magenta, e il numero 1 di via Morozzo della Rocca. Qui, davanti al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.