A Bologna evitata una strage. E non per caso

L’incidente - La causa, forse, un colpo di sonno. La cisterna era in sicurezza e non è esplosa subito
A Bologna evitata una strage. E non per caso

I feriti sono ancora 145, di cui quattro gravi (ma fuori pericolo) ricoverati nei centri grandi ustionati di Parma e Cesena, dove ieri si è recato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte prima di visitare i ricoverati a Bologna. L’unico morto è l’autista Andrea Anzolin, 42enne vicentino. Il bilancio dell’incidente di lunedì a Borgo Panigale, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.