Elezioni, la diretta – Meloni contro Lamorgese: “Troppe contestazioni, non sa fare il suo lavoro”. Berlusconi si smarca dagli alleati su Orban

Salvini torna a Pontida per provare a rilanciare la sua campagna elettorale: propone Bongiorno ministra della Giustizia e l’abolizione del canone Rai. Il Pd dei sindaci si riunisce a Monza, Letta attacca: “Lega strizza l’occhio a chi evade le tasse”. E dice: "Pontida è provincia d'Ungheria"

Aggiornato: 10:06

  • 11:58

    Letta: “Ambiente non è argomento di serie B”

    “L’attenzione ai territori deve essere molto maggiore”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, a Monza per l’evento elettorale ‘I Comuni per l’Italià, riguardo all’alluvione nelle Marche. “In questo momento – ha continuato – per noi territori vuol dire soprattutto il disastro delle Marche, con l’alluvione e il dissesto idrogeologico. Per questo vogliamo che i soldi del Pnrr vengano ben usati e per noi vuol dire passare dai territori e usarli presto, bene e senza nessuna discussione su rinegoziazioni”. Per Letta, “l’argomento con cui abbiamo cominciato la campagna elettorale, l’ambiente non può più essere considerato di serie B, è un tema fondamentale, a partire dalla mobilità sostenibile che con fatica ci ha portato in giro per i territori perché deve esserci un futuro in cui si riducono emissioni, inquinamento, e si proteggono i territori”. E ha aggiunto: “La campagna elettorale ha svoltato in questi ultimi giorni, ha visto in tanti territori riaprirsi completamente la situazione” ma “per noi, soprattutto ha svoltato dal punto di vista dei temi”.

  • 11:51

    Fedriga: “Lega è una e unita”

    “La Lega è una e unita, e deve rispondere al suo popolo”. Così Massimiliano Fedriga, nel suo intervento a Pontida.

  • 11:48

    Letta: “Monza è il simbolo di quello che accadrà domenica prossima”

    Monza è il simbolo di quello che accadrà domenica prossima, siamo a Monza esattamente per questo”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, arrivando a Monza per l’evento promosso dal partito nell’ultima domenica di campagna elettorale con 500 sindaci. “Siamo a Monza perché abbiamo deciso di scegliere una città simbolo di buon governo ma soprattutto una città che la destra era sicura di vincere al primo turno al voto di giugno – ha aggiunto – . Eravamo sotto ai sondaggi al primo turno e siamo arrivati al secondo, eravamo sotto nei sondaggi al secondo turno e abbiamo vinto. A Monza, con i 500 sindaci presenti, e le centinaia connessi noi siamo l’unico vero partito nazionale”.

  • 11:06

    Letta: “Oggi Pontida è provincia d’Ungheria”

     “Pontida oggi è diventata provincia dell’Ungheria”. Così il segretario Pd, Enrico Letta, parlando con i giornalisti, al momento dell’arrivo in piazza Roma, a Monza, dove centinaia di amministratori locali del centrosinistra lo hanno accolto all’iniziativa elettorale ‘I Comuni per l’Italià, in concomitanza con il raduno leghista a Pontida. “Noi non vogliamo un’Italia che si leghi all’Ungheria come Salvini oggi ha voluto proporre di fare. L’idea che l’Italia diventi oggi come l’Ungheria di Orban è esattamente l’opposto di quello che noi vogliamo fare”, ha detto Letta, sottolineando che “Monza è una grande capitale europea e noi non vogliamo che l’Italia segua il messaggio di Pontida, cioè andare verso l’Ungheria, verso una democrazia che si sta perdendo, tanto che il Parlemento europeo l’ha sanzionata”. “Noi – ha concluso il segretario dem – non vogliamo un’Italia che strizza l’occhio a Orban e Putin, volgiamo un’Italia che sia nel cuore dell’Europa ed è fedele alle sue alleanze”.

  • 10:09

    Cottarelli: “Pd in piazza per Pnrr, Italia solida e più giusta”

    “Lasciamo perdere i ‘contro’. Noi siamo ‘per’: per il Pnrr, per un’Italia economicamente solida e anche più giusta“. Così Carlo Cottarelli, candidato per il Pd al Senato in Lombardia, ha risposto a margine dell’iniziativa ‘I Comuni per l’Italia’ in programma questa mattina a Monza, a chi gli chiedeva se la manifestazione dem, che vede coinvolti centinaia di sindaci e amministratori locali del centrosinistra, sia una ‘contro-Pontida’.

  • 10:08

    Pontida, scritte no vax all’ingresso: “Salvini nazi”

    Blitz novax all’ingresso di Pontida, in provincia di Bergamo, nel giorno del raduno leghista. Alcune scritte in vernice rossa come ‘Salvini criminale’, ‘Salvini nazi‘ e ‘Servo del Nwo’ (New world order, nuovo ordine mondiale) sono state apposte su un muro all’altezza della rotatoria che porta al paese. L’attacco è rivendicato dal gruppo ‘Guerrieri vivi’, il cui logo trova spazio due volte sullo stesso muro.

  • 09:57

    Al via il raduno leghista: alle 12 parla Salvini

    Macchine, pullman e bikers costeggiano il pratone. A Pontida i leghisti arrivano alla spicciolata. Alle 10 il via della 34esima edizione della più sentita liturgia leghista, nata nel ’90 con Bossi (ancora non si hanno certezze della sua presenza). Salvini lancia la sfida elettorale. Ai dirigenti è stato chiesto di occuparsi direttamente dei pullman, dove non dovranno esserci posti vuoti. Oggi lo slogan è ‘credo nell’Italia e nella Lega’. Si punta a superare le presenze dell’ultima edizione, quando stime accreditate parlarono di 75mila leghisti sul pratone. Alle 12 è previsto l’intervento di Salvini, ma a creare ulteriore attesa è la sorpresa finale annunciata poche ore fa.

  • 09:54

    Pontida-Monza, la sfida nelle piazze

    Da un lato la tradizione, dall’altro la novità. Una trentina di chilometri separano Pontida da Monza in Lombardia e lì in contemporanea a partire dalle ore 10, Lega e Pd si sfidano a distanza. Sul “sacro suolo” bergamasco scelto da Umberto Bossi nel ’90 per il raduno del Carroccio che fu, Matteo Salvini tornerà dopo un silenzio di 3 anni. Alla stessa ora Enrico Letta e il Pd dei sindaci saranno nella Monza strappata a giugno, a sorpresa, al centrodestra.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui