Elezioni, la diretta – Gas, Salvini vuole un armistizio: “Mandato a Draghi”. Conte: “Crisi prevedibile a marzo, governo in ritardo”

"Abolire il reddito? Adesso si rischia la rivolta sociale", sottolinea il presidente del M5s. Ancora dibattito sul caro-energia dopo le scintille di ieri (leggi). Ed è scontro sui migranti. Meloni torna a invocare il blocco navale. Letta replica: “Propaganda sulla pelle altrui”

Aggiornato: 16:07

  • 21:30

    Speranza: “Governo Draghi interverrà nei prossimi giorni”

    “Il caro bollette è un tema decisivo per la vita delle persone. Il governo è già intervenuto in maniera molto robusta in passato e credo che lo farà” impegnandosi “in maniera netta già dai prossimo giorni”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite di Tg2 Post su Rai2.

  • 20:58

    Letta: “Situazione insostenibile, ci fidiamo di Draghi”

    “Situazione insostenibile, chiediamo che il governo intervenga sia a livello nazionale che a livello europeo”. Lo ha detto il segretario del partito democratico Enrico Letta a Monteriggioni, parlando del caro bollette. “Noi ci fidiamo del governo Draghi, e siamo sicuri che il governo Draghi sia in grado di realizzare un intervento tempestivo e molto efficace”, ha aggiunto.

  • 20:55

    Conte: “Chi vuole cancellare reddito appicca fuoco in un pagliaio”

    “E’ irresponsabile pensare di cancellare un sistema di protezione sociale adesso, è pura follia. Chi lo fa, da Italia viva a Fratelli d’Italia, consapevolmente appicca il fuoco in un pagliaio e si assume la responsabilità di appiccare il fuoco e di aizzare uno scontro sociale di dimensioni epocali. Chi vuole sfasciare questo paese continui a fare propaganda, sulla pelle di chi non arriva a fine mese”. Lo ha detto il presidente del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte alla kermesse di Affaritaliani.it a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. “La rabbia sociale, il malessere sociale come lo controlliamo? Chi non ha da mangiare cosa fa, va a casa di Meloni e Renzi che vogliono abolire il reddito di cittadinanza?”, ha aggiunto Conte. “Addirittura, con un caro bollette e caro energia, che costeranno 700 euro in più alle famiglie, andiamo a togliere il reddito di cittadinanza?”, ha sottolineato Conte in un’intervista a Zona Bianca su Rete4. “Ricordo che, secondo l’Inps, abbiamo salvato 1 milioni di cittadini dalla povertà”, ha ribadito Conte.

  • 20:47

    Conte: “Draghi? E’ stato lui a voler andare a casa”

    “Alle fine Draghi è stato lui a voler andare a casa”. A dirlo è stato il leader del M5S, Giuseppe Conte, ospite della manifestazione “La Piazza” organizzata a Ceglie Messapica da Affaritaliani.it. “Mi assumo la responsabilità – ha aggiunto – di aver incalzato da 6, 7 mesi il governo su quello che era davanti a noi, era visibile, perché lo era agli analisti economici internazionali. Questa spirale recessiva era già visibile in tutta la sua gravità a marzo”. “Ho avuto a palazzo Chigi – ha ricordato Conte – un duro scontro con Draghi, andai a contestare che si dovessero destinare risorse al riarmo. Sembrava che la guerra si potesse fermare solo con grandissimi investimenti militari, cosa assolutamente folle e non praticabile, l’inflazione già galoppava, i soldi ci servivano per prevenire una spirale recessiva, Draghi andò al Quirinale, scrissero che volevo provocare una crisi, già allora chiedevamo di tassare gli extraprofitti. Ho detto che i costi sarebbero raddoppiati, triplicati. Purtroppo è quello che sta succedendo adesso. Non abbiamo avuto risposte, era impossibile condividere una responsabilità comune di governo, il M5s non è interessato a mantenere delle poltrone, situazione era gravissima, sotto gli occhi di tutti”.

  • 20:27

    Lega: “Per fermare clandestini in primo Cdm reintrodurre decreti sicurezza”

    “Per fermare scafisti e clandestini basta reintrodurre i decreti sicurezza di Salvini nel primo Consiglio dei ministri dopo le elezioni. Hanno già funzionato e difeso l’Italia, torneranno a proteggere confini e cittadini”. Così fonti della Lega.

  • 20:22

    Conte: “Tassare extra profitti, Mef pubblichi i dati”

    Contro i rincari delle bollette “nessuno può avere al bacchetta magica, ma” quella della tassazione “degli extra profitti” delle società del settore energetico che con la crisi hanno guadagnato di più “è una richiesta fatta da noi del M5S tempestivamente”. Lo ha detto il capo politico del M5S, Giuseppe Conte, nel corso della registrazione di Zona Bianca che andrà in onda stasera su Rete4. “Il problema – ha aggiunto Conte – è recuperare gli extra profitti. Mancano all’appello 9 miliardi. Oggi ho lanciato un messaggio forte al Mef: pubblichiamo i dati e vediamo chi ha pagato e chi no”.

  • 20:01

    Conte: “Serve variazione di bilancio. Governo in ritardo”

    “Dobbiamo intervenire generando una variazione di bilancio ben comunicata e ben costruita: la possiamo reggere, l’abbiamo già dimostrato durante la pandemia”. Lo afferma il leader del M5S, Giuseppe Conte, intervistato nel corso di Zona Bianca, in onda questa sera su Retequattro. Il caro bollette che gli italiani devono subire “era tutto scritto e noi del M5S lo dicevamo ormai da 6 mesi, dispiace veramente di arrivare tardi”, ha aggiunto il presidente del Movimento.

  • 19:57

    Conte: “Mantenere le sanzioni, ma non stanno piegando economia russa”

    “La comunità internazionale deve dare e continuare a dare un segnale di fermezza: le sanzioni alla Russia vanno mantenute”. Lo afferma il leader del M5S, Giuseppe Conte, intervistato nel corso di Zona Bianca, in onda questa sera su Retequattro. Il presidente 5 Stelle sottolinea però come queste “non stanno piegando l’economia russa”.

  • 19:43

    Letta: “Blocco navale è propaganda sulla pelle delle persone”

    “Fanno propaganda come sempre sulla pelle delle persone, credo che siano linguaggi e metodi da mettere ai margini della campagna elettorale”: così il segretario del Pd Enrico Letta ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano un commento sulla proposta di Giorgia Meloni di istituire il blocco navale per contrastare l’immigrazione. “Credo che questa sia una campagna elettorale dove bisogna usare il linguaggio della verità, dire alle persone cose che si possono fare, quelle prioritarie ma soprattutto bisogna smettere di fare proposte a vanvera che non hanno nessuna possibilità poi di realizzarsi e che sono fuori da qualsiasi norma internazionale” ha aggiunto Letta a margine di un’iniziativa elettorale a Castellina Scalo (Siena).

  • 19:41

    Calenda: “Non sono contro il reddito di cittadinanza. Chi può lavorare va formato”

    “Non sono contrario al reddito di cittadinanza. Chi non può lavorare o non è in condizione di farlo deve continuare a prenderlo. Chi può lavorare deve essere formato. Oggi in Italia ad esempio mancano tremila saldatori. Chi rifiuta il lavoro deve perdere il sussidio. E contemporaneamente siamo favorevoli al salario minimo in modo da garantire uno stipendio decoroso”. Lo ha detto a Catania Carlo Calenda parlando con i giornalisti a margine di un incontro elettorale.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui