Governo Draghi al capolinea, ottiene la fiducia con 95 sì. Lega e Fi fuori dall’aula, mentre M5s si è astenuto: “Togliamo il disturbo”

Aggiornato: 23:33

I fatti più importanti

  • 11:31

    In corso il dibattito in Senato

    È in corso nell’Aula del Senato il dibattito sulle comunicazioni de premier Draghi. Questa fase si protrarrà fino alle 17. Draghi è entrato in Aula con Pier Ferdinando Casini, che lo abbracciava con un braccio sulla spalla del premier e lo ha stretto forte, quindi si sono lasciati con un saluto. In questa fase l’Emiciclo è decisamente poco affollato, specie nei banchi del centrodestra. Pieno di ministri il banco del governo.

  • 11:29

    Riunione lampo della Lega

    Lega in stand-by, dopo il discorso di Mario Draghi. Non è passato inosservato il non-applauso dei salviniani al termine dell’intervento del presidente del Consiglio. Nessuno dei senatori del Carroccio vuole per ora esprimersi. Nel frattempo, anche per evitare uscite in ordine sparso, Matteo Salvini ha convocato una riunione lampo al Senato. Con lui senatori, ministri e sottosegretari.

  • 11:26

    Riunione dei vertici M5s con Conte

    Dopo le comunicazioni del presidente del Consiglio Mario Draghi, al Senato sono riunti i vertici del Movimento 5 Stelle con il leader Giuseppe Conte. Tra i presenti, a quanto apprende LaPresse, i vicepresidenti, la capogruppo M5S a palazzo Madama Mariolina Castellone e il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli.

  • 11:13

    Di Maio: “Chi non vota la fiducia volta le spalle agli italiani”

    “Il discorso del presidente Draghi è stato ineccepibile, concreto, lungimirante. Adesso non ci sono più scuse: chi non vota la fiducia al governo volta le spalle agli italiani. Adesso non servono giochini, ma occorre agire con grande senso delle istituzioni”. Così il ministro Luigi Di Maio.

  • 10:55

    Draghi consegna il testo delle sue comunicazioni alla Camera

    Con una breve seduta alla Camera, il presidente del consiglio, Mario Draghi, ha consegnato al presidente di Montecitorio, Roberto Fico, le comunicazioni tenute al Senato. “Le consegno il testo delle comuni comunicazioni da me rese al Senato ai fini del dibattito di domani – ha detto Draghi – ringrazio le onorevoli deputate e gli onorevoli deputati per il contributo che daranno”.

  • 10:54

    M5s, colloquio tra Fico e Crippa a Montecitorio

    Colloquio a Montecitorio tra il presidente della Camera Roberto Fico e Davide Crippa, presidente dei deputati cinquestelle. L’incontro, durato circa cinque minuti, si è tenuto dopo la consegna del discorso da parte del premier Mario Draghi in Aula sulle sue comunicazioni fiduciarie.

  • 10:48

    Draghi: “Dobbiamo continuare a sostenere l’Ucraina. Armarla è l’unico modo perché possa difendersi”

    “Dobbiamo continuare a sostenere l’Ucraina in ogni modo, come questo Parlamento ha impegnato il Governo a fare con una risoluzione parlamentare. Come mi ha ripetuto ieri al telefono il Presidente Zelensky, armare l’Ucraina è il solo modo per permettere agli ucraini di difendersi”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso delle sue comunicazioni nell’aula del Senato.

  • 10:46

    Draghi: “C’è bisogno di un sostegno convinto, non alle proteste non autorizzate”

    “La riforma della concorrenza tocca i servizi pubblici locali, inclusi i taxi, e le concessioni di beni e servizi, comprese le concessioni balneari”. Ora “c’è bisogno di un sostegno convinto all’azione dell’esecutivo, non di un sostegno a proteste non autorizzate, e talvolta violente, contro la maggioranza di governo”. Lo ha detto il premier Mario Draghi nelle comunicazioni al Senato.

  • 10:44

    Lega e Berlusconi in contatto per valutare discorso di Draghi

    Come si apprende dalla Lega, “continua l’ascolto e l’approfondimento di Matteo Salvini, che anche nelle ultime ore ha avuto colloqui con amministratori locali, imprenditori, rappresentanti di categorie professionali e sindacali. Il collegamento con Silvio Berlusconi è costante. In questi minuti, Salvini sta raccogliendo i pareri della Lega dopo l’intervento del presidente Draghi”.

  • 10:39

    M5s e Lega non applaudono alla fine del discorso di Draghi

    Nessun senatore M5s, e quasi nessuno della Lega, ha applaudito alla fine del discorso del presidente del Consiglio Mario Draghi. Matteo Salvini è rimasto immobile. Gli applausi più calorosi per Draghi dal banco del governo sono arrivati da Luigi Di Maio

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui