Kiev: “Mykolaiv colpita da proiettili a grappolo proibiti: ci sono vittime”. Zelensky: “Energia elettrica da Ucraina verso Ue”

Dieci missili sulla città. Intanto sono 20 i morti - tra cui due bambini - causati dal bombardamento russo su un condominio nella regione di Odessa. Il presidente ucraino: "È stato compiuto un passo importante nel nostro avvicinamento all’Unione Europea"

Aggiornato: 16:55

  • 22:09

    Da Usa missili, radar e difesa anti aerea a Kiev

    Nel nuovo pacchetto di aiuti a Kiev da 820 milioni di dollari annunciato ieri da Joe Biden al vertice Nato di Madrid ci sono nuovi sistemi missilistici terra-aria, radar anti artiglieria, razzi a media gittata Himars e sino a 150 mila munizioni di artiglieria. Gli Usa, riferisce il Guardian, acquisteranno anche due sistemi noti come Nasams, un sistema di difesa anti aerea sviluppato dalla Norvegia che è usato pure per proteggere lo spazio aereo intorno alla Casa Bianca e al Congresso.

  • 20:30

    Kiev: “Bombe al fosforo russe sull’Isola dei Serpenti”

    Caccia da combattimento russi Su-30 hanno lanciato questo pomeriggio bombe al fosforo proibite sull’Isola dei Serpenti, da cui le forze di Mosca si erano ritirate nelle scorse ore. Lo ha denunciato il comandante delle forze armate ucraine Valery Zaluzhny, citato da Unian.

  • 16:54

    Vittime a Odessa salgono a 21, tra loro anche un bambino di 12 anni

    Si aggrava ancora il bilancio dell’attacco missilistico russo sul villaggio di Sergiyivka, nella regione meridionale ucraina di Odessa. Le vittime accertate sono salite a 21, tra cui un bambino di 12 anni. Lo ha riferito Serhiy Bratchuk, portavoce del governatore regionale, citato da Ukrinform. I feriti sono almeno 38, tra cui 6 bambini.

  • 16:49

    Ue: “Un miliardo a Kiev come aiuti finanziari”

    “Proponiamo di dare un miliardo di euro per l’Ucraina. La prima parte del pacchetto di assistenza macrofinanziaria annunciato a maggio. Contribuirà a soddisfare le esigenze urgenti del Paese. L’Ue continuerà a fornire aiuti all’Ucraina e a sostenere la sua ricostruzione a lungo termine”. Lo annuncia su twitter la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

  • 16:06

    Crisi grano, Erdogan riparlerà con Putin e Zelensky

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha reso noto che parlerà nuovamente di “esportazione dei prodotti agricoli” dall’Ucraina con l’omologo russo Vladimir Putin e il capo di Stato ucraino Volodymyr Zelensky. Lo riporta Anadolu. Il leader turco ha anche fatto sapere che la Turchia si rende disponibile a esportare il grano che uscirà dai porti dell’Ucraina. “Possiamo esportare questi prodotti ai Paesi che ne hanno bisogno, nella regione abbiamo a disposizione circa 20 navi e sono pronte a partire”, ha detto Erdogan aggiungendo che questo ruolo della Turchia dipenderà da una risposta positiva da parte di Putin e Zelensky.

  • 16:04

    “Ue studia messa al bando oro russo”

    L’Unione Europea sta lavorando a nuove sanzioni per prendere di mira l’oro russo. Lo scrive l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti secondo cui alcune nazioni spingeranno per includere nel nuovo pacchetto ulteriori misure prima che vengano presentate agli Stati membri per l’approvazione. Inoltre il nuovo pacchetto dovrebbe riguardare anche correzioni alle precedenti misure approvate, che potrebbero includere adeguamenti delle regole sul transito di merci sanzionate nell’enclave russa di Kaliningrad. 

  • 14:18

    Kiev: “Venti morti a Odessa, 38 i feriti”

    È salito a 20 il numero delle persone uccise a seguito di un attacco missilistico russo nel villaggio di Sergiyivka, nella regione di Odessa. Lo afferma il servizio di emergenza statale dell’Ucraina come riporta Ukrinform. “Alle 13:30, 20 persone sono rimaste uccise, 38 sono rimaste ferite”, si legge nel messaggio. Secondo il servizio di emergenza statale, i feriti sono stati ricoverate in ospedale. Otto persone sono state salvate, tre delle quali bambini. 

  • 14:16

    Papa Francesco: “Nazioni Unite non hanno il potere di imporsi”

    “Dopo la seconda guerra mondiale c’era molta speranza alle Nazioni Unite. Non voglio offendere, so che ci sono persone molto brave che lavorano, ma a questo punto non hanno il potere di imporsi. Aiutate sì per evitare le guerre e penso a Cipro, dove ci sono truppe argentine. Ma fermare una guerra, risolvere una situazione di conflitto come quella che stiamo vivendo oggi in Europa, o come quelle che sono state vissute in altre parti del mondo, non ha alcun potere. Senza offesa”. Lo dice Papa Francesco in un’intervista all’agenzia argentina Telam. 

    “Penso che sia giunto il momento di ripensare il concetto di ‘guerra giusta’. Ci può essere una guerra giusta, c’è il diritto di difendersi, ma poiché quel concetto è usato oggi, deve essere ripensato. Ho dichiarato che l’uso e il possesso di armi nucleari è immorale – prosegue – Risolvere le cose con una guerra è dire no alla capacità di dialogo, di essere costruttivi, che hanno gli uomini. Questa capacità di dialogo è molto importante”. “La guerra è essenzialmente una mancanza di dialogo“, aggiunge. 

  • 12:18

    “Attacchi sulla città orientale di Kharkiv: quattro morti”

    Nelle ultime 24 ore gli attacchi russi sulla città orientale di Kharkiv e nella regione hanno ucciso 4 persone e ne hanno ferite altre 5, afferma il capo dell’amministrazione militare regionale ucraino Oleg Sinegubov. Lo riporta Espreso Tv. Il distretto di Slobid è stato bombardato senza sosta. A Izyum, case private, edifici commerciali e diversi impianti sono stati distrutti dai missili. Secondo l’amministrazione locale le truppe russe hanno saccheggiato gli insediamenti dei distretti di Izyum, Kharkiv, Bogodukhiv e Chuguyiv. Synegubov ha riferito che le ostilità continuano in tutto l’oblast di Kharkiv. 

  • 11:42

    Kiev: “A Odessa 19 morti dopo attacco russo”

    È salito a 19 il numero delle persone uccise a Odessa nell’attacco missilistico russo delle prime ore di stamattina. Lo rende noto su Telegram il capo della protezione civile della regione di Odessa, Serhii Kruk.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui