Missili su Kiev, colpito condominio: un morto, cinque feriti. Johnson a Macron: “No a negoziati con Mosca in questo momento” – diretta

Il premier britannico ha messo in guardia il presidente francese da “ogni tentativo” di una soluzione negoziata con la Russia “in questo momento”. Zelensky ai bielorussi: "Non fatevi trascinare nella guerra". Draghi al G7: "La crisi energetica non deve produrre un ritorno del populismo". Bozza del comunicato G7: “Sostegno militare e finanziario a Kiev finché serve”

Aggiornato: 22:17

I fatti più importanti

  • 10:20

    Missili su Kiev, colpiti edifici residenziali

    “Sono state udite quattro esplosioni, ora c’è fumo nero sopra la città. I missili hanno colpito edifici residenziali, non ci sono ancora informazioni su eventuali vittime”. Lo ha scritto su Twitter il deputato ucraino Oleksiy Goncharenko in merito all’attacco missilistico avvenuto questa mattina, verso le 6:30 locali, a Kiev. Secondo quanto riferito dal sindaco della capitale, Vitali Klitschko, le persone residenti negli edifici colpiti sono state soccorse ed evacuate. Secondo le prime informazioni dei soccorritori riportate da Unian, a Kiev sarebbe stato colpito nella parte superiore un edificio residenziale di nove piani. Ci sarebbe almeno un ferito.

  • 10:19

    Esplosioni all’alba a Kiev

    Alcune esplosioni sono state sentite all’alba a Kiev. Lo riferisce il Kyiv Independent, che parla di tre deflagrazioni. Secondo quanto riportato sui social le esplosioni sono invece state più numerose, almeno quattro, e sono state causate da missili da crociera russi: al momento non si sa se sono finiti sui bersagli o se sono stati intercettati dalla contraerea. L’allerta dell’attacco aereo è risuonata più volte nella notte nella capitale ucraina. “Diverse esplosioni sono avvenute nel distretto di Shevchenkivskyi. Sul posto sono intervenuti i soccorritori e le ambulanze”, ha scritto su Telegram il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko.

  • 10:14

    Johnson annuncia altri aiuti finanziari: “L’Ucraina può vincere”

    “L’Ucraina può vincere e vincerà” la guerra. Lo ha affermato il premier britannico Boris Johnson facendo appello ai leader del G7 perché non rinuncino a sostenere Kiev, e annunciando un rafforzamento del sostegno finanziario del suo Paese. “Non è il momento di mollare”, ha insistito Johnson, sottolineando che Londra fornirà altri 525 milioni di sterline in garanzie per l’ottenimento di prestiti. Il totale degli aiuti finanziari e umanitari concessi quest’anno dal Regno Unito a Kiev sale così a 1,8 miliardi di sterline.

  • 10:10

    Zelensky: “Riprenderemo tutte le città”. E chiede altre armi

    L’Ucraina “riconquisterà” le città che ha perso, tra cui Severodonetsk. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel discorso serale in video pubblicato sul proprio canale Telegram. Il capo di Stato ha affermato che nelle ultime 24 ore l’Ucraina è stata colpita da 45 missili e razzi russi, descrivendo gli attacchi come un cinico tentativo di spezzare lo spirito del suo popolo. Zelensky ha chiesto ancora una volta più armi, dicendo che gli implacabili attacchi missilistici hanno confermato che le sanzioni contro la Russia non erano sufficienti per aiutare l’Ucraina. “I sistemi di difesa aerea – i sistemi moderni che i nostri partner hanno – non dovrebbero essere su campi di addestramento o in depositi, ma in Ucraina, dove sono necessari ora, necessari più che in qualsiasi altra parte del mondo”, ha detto il leader.

  • 10:03

    Zelensky: “Dalla Russia uno show missilistico per illudersi di poter vincere”

    Uno “spettacolo missilistico” per dimostrare che la Russia può vincere la guerra. Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha descritto la pioggia di missili – in tutto una cinquantina, secondo le autorità di Kiev – che si è abbattuta ieri su varie regioni dell’Ucraina. Nel suo consueto discorso serale, Zelensky ha affermato che i missili “sono stati lanciati tutti con un obiettivo: mostrare che la Russia può fare qualcosa, che l’esercito russo avrà successo”. Ma un tale bombardamento, ha aggiunto, “non cambia nulla” perché “nessun missile russo, nessun attacco può spezzare lo spirito degli ucraini. Gli occupanti – ha proseguito il presidente – avrebbero dovuto conquistare la maggior parte del nostro Paese il quinto giorno, e sono costretti per il quinto mese a tenere uno spettacolo missilistico del genere, che strategicamente non cambia nulla per la Russia “.

  • 10:00

    Biden arrivato in Germania per il G7

    Il presidente americano Joe Biden è arrivato in Germania per partecipare al vertice del G7 in programma al castello di Elmau, in Baviera. Secondo quanto riportato nel programma fornito dalla Casa Bianca, oggi alle 10.30 avrà un bilaterale con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Quindi, alle 12.30, parteciperà a un pranzo di lavoro con i leader del G7 sull’economia globale. Alle 14.15 ci sarà la photo opportunity e alle 17 il presidente americano farà delle dichiarazioni e annuncerà il lancio della partnership globale per le infrastrutture, l’iniziativa nata un anno fa al vertice del G7 in Cornovaglia per offrire un’alternativa alla Via della Seta cinese ai Paesi a medio e basso reddito, soprattutto nell’area dell’Indo-pacifico.

  • 09:29

    Mosca conferma: “Severodonetsk in mano russa”

    Le forze russe e filorusse hanno preso il pieno controllo della città di Severodonetsk nella regione di Lugansk, nel Donbass. Lo ha confermato il ministero della Difesa di Mosca, citato dall’agenzia Interfax. Il sindaco di Severdonetsk aveva già annunciato che le forze ucraine avevano perso il controllo della città, passato in mano russa dopo settimane di violenti scontri. “Come risultato di operazioni offensive di successo, le unità della milizia popolare della repubblica di Lugansk, con il supporto delle truppe russe, hanno liberato completamente le città di Severodonetsk e Borivske”, ha affermato il portavoce del ministero della Difesa Igor Konashenkov.

  • 09:29

    Cnn: “Il G7 vieterà le importazioni di oro russo”

    I leader del G7 hanno concordato di annunciare un divieto di importazione sull’oro russo. Lo riferiscono fonti informate alla Cnn. L’oro è la seconda più grande fonte di reddito da export per Mosca, dopo l’energia. Il divieto, riferiscono le fonti, si applicherà a tutto l’oro proveniente dalla Russia e diretto ai Paesi del G7. Si tratta della prima sanzione del genere. L’annuncio della misura avverrà domani al vertice in Germania. Il dipartimento del Tesoro americano annuncerà poi il bando specifico per gli Stati Uniti martedì prossimo.

  • 09:28

    Parlamento Kiev: “Modalità turbo per adesione all’Ue”

    Il Parlamento di Kiev lavorerà “in modalità turbo” in modo da poter soddisfare tutti “gli obblighi legati all’adesione all’Unione europea entro il 2025”. Lo ha scritto su Telegram il presidente della Verkhovna Rada, Ruslan Stefanchuk, annunciando che a breve “presenteremo alla popolazione l’elenco degli atti legislativi per l’adesione alla Ue” perché “tutto deve essere trasparente”.

  • 09:27

    Putin: “Non faremo esercitazioni di volo nucleari”

    La Russia non effettuerà esercitazioni di volo di aerei capaci di trasportare testate nucleari, rinunciando così a dare una “risposta simmetrica” ad analoghi voli che secondo il presidente bielorusso Alexander Lukashenko vengono effettuati dagli Usa e Paesi europei della Nato vicino ai confini bielorussi. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin dopo un incontro a San Pietroburgo con lo stesso Lukashenko. “Non c’è bisogno di una risposta simmetrica – ha sottolineato Putin – ma concordo con lei completamente sul fatto che, indubbiamente, siamo obbligati a garantire la nostra sicurezza”.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui