Lavrov: “Ue e Nato come Hitler, preparano guerra contro Russia”. Agenzia per il nucleare: “Preoccupazione per lo staff di Zaporizhzhia”

Kiev annuncia il ritiro da Severodonetsk. Continua l’avanzata dei russi intorno a Lysychansk. Il Cremlino: "I rapporti fra Russia e Ue hanno toccato il fondo". A Kherson ucciso un funzionario russo. Turchia: "Trovato consenso generale sul grano". Fonti Ue: “Nessun piano" a luglio per summit su energia chiesto da Draghi

Aggiornato: 19:45

  • 16:14

    Von der Leyen: “Valutare riforma mercato elettrico”

    La Commissione europea sta lavorando “su diversi modelli” per intervenire sul caro energia, compresa una “riforma del mercato elettrico” con il “disaccoppiamento di gas ed elettricità per la formazione dei prezzi di mercato”. Lo ha detto la presidente dell’esecutivo Ue, Ursula von der Leyen, al termine del vertice europeo. “Abbiamo concordato che ne discuteremo in occasione del consueto Consiglio europeo di ottobre, verso la fine dell’estate dovremmo essere in grado di presentare le proposte alternative su cui i leader potranno confrontarsi”, ha evidenziato.  

  • 16:12

    Draghi: “No delusione dal consiglio”

    “Non mi sento deluso da questo Consiglio. Anzi, non mi aspettavo di poter fissare una data precisa per un rapporto completo sulla questione dell’energia: le cose si stanno muovendo, anche se magari non avvengono rapidamente come uno vorrebbe”. Lo ha detto il presidente del consiglio Mario Draghi in conferenza stampa. 

  • 16:11

    Kharkiv: “179 corpi recuperati da inizio guerra”

    In tutto 179 corpi sono stati recuperati dalle macerie nella regione di Kharkiv dall’inizio dell’invasione russa. Lo afferma il vice capo del servizio di emergenza statale ucraino nella regione di Kharkiv Anatolii Torianyk durante un briefing al Kharkiv Media Hub, secondo quanto riferisce un corrispondente di Ukrinform. “Attualmente, i soccorritori della guarnigione di Kharkiv hanno smantellato le macerie all’interno di oltre 140 edifici e salvato più di 160 persone. Purtroppo, sono stati recuperati un totale di 179 corpi di altrettante vittie”, ha detto Torianyk. Le operazioni di salvataggio più estese sono state effettuate nel distretto di Shevchenkivskyi e nel distretto di Kyivskyi di Kharkiv e nel distretto di Kharkiv. Secondo Torianyk, la maggior parte dei soccorritori del dipartimento di Kharkiv rimasti nelle aree occupate, continuano a lavorare per recuperare eventuali altre salme. Durante le operazioni di recupero sono morte sei persone, tre sminatori e tre soccorritori del servizio di emergenza statale ucraino. Altri quindici sono rimasti feriti. Circa il 30% della regione di Kharkiv è ancora sotto l’occupazione russa. Un totale di 860 civili sono stati uccisi dall’inizio dell’invasione russa. Torianyk ha poi aggiunto che a Izium, un’altra città occupata dai russi, la situazione umanitaria si sta facendo critica

  • 16:08

    Draghi: “Se nuove azioni da Mosca consiglio Ue straordinario”

    Se ci fossero nuove azioni da parte di Mosca il Consiglio europeo è aperto all’ipotesi di un consiglio straordinario. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi in conferenza stampa. “È stato detto in modo esplicito: non faremo passare due mesi e mezzo senza far niente nel caso in cui dovessero avvenire altre cose sul fronte dell’energia”, ha detto. 

  • 15:57

    Draghi: “Incontro con parti sociali al più presto”

    “È mia intenzione convocare un incontro con le parti sociali al più presto, 10, 15 giorni al massimo”. Lo ha detto il premier Mario Draghi spiegando che il sostegno al potere d’acquisto degli italiani “è essenziale per tanti aspetti, uno dei quali è la pace sociale”. 

  • 15:55

    Putin: “Kiev impedisce accordo su export grano”

    Il presidente russo Vladimir Putin ha accusato oggi l’Ucraina di ostacolare un accordo per l’esportazione del grano. La Russia ha “un’intesa con l’Onu in merito alle esportazioni di grano ucraino, ma Kiev non mostra disponibilità” a favorire un accordo, ha affermato Putin, citato dalle agenzie russe. Mosca, ha insistito, “è pronta ad assicurare il libero passaggio delle navi che trasportano il grano”. Putin aveva già accusato Kiev di avere impedito il libero transito di navi nel Mar Nero minando le acque davanti alle proprie coste. 

  • 15:52

    Draghi: “Con misure Italia inverno senza emergenza”

    “Le misure che si stanno pensando” in Italia “assicurano che non vi sia emergenza durante l’inverno“. Lo ha detto il premier Mario Draghi secondo cui “il quadro, grazie alla ricerca di altri fornitori, vede l’Italia in buona posizione”. “Di un meccanismo di ristoro per chi è più colpito dalle sanzioni ne abbiamo parlato. Ci sono molte asimmetrie”, su impegno militare, flussi di rifugiati o energie, spiega ancora Draghi. “Ma non sono asimmetrie a senso unico, non siamo solo noi colpiti da queste”, aggiunge 

  • 15:50

    Aiea preoccupata per staff centrale Zaporizhzhia

    L’agenzia internazionale per l’energia atomica, Aiea, si è detta oggi sempre più preoccupata per la situazione dei dipendenti della centrale nucleare di Zaporizhzhia, in Ucraina, e ha sottolineato la necessità di recarsi sul posto al più presto per affrontare questa ed altre questioni urgenti. Lo si legge in una nota pubblicata sul sito dell’Aiea, che cita il direttore generale dell’agenzia, Rafael Mariano Grossi. 

  • 15:42

    Nuovi lanciarazzi Usa in Ucraina a metà luglio

    Il primo lotto di quattro lanciarazzi multipli ad alta mobilità (Himars) che gli Stati Uniti hanno inviato all’Ucraina è arrivato nel Paese e il secondo pacchetto con altri quattro, annunciato ieri dall’amministrazione Biden, sarà consegnato entro “metà luglio“. Lo riferiscono fonti del Pentagono alla Cnn aggiungendo che un alto gruppo di soldati ucraini sta ricevendo in questi giorni l’addestramento per usare gli Himars.  

  • 15:40

    Putin: “Occidente alimenta isteria grano”

    L’Occidente sta creando artificialmente un’atmosfera di “isteria” in merito alle esportazioni di grano dall’Ucraina, che la Russia non sta impedendo. Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin, citato dalla Tass. Putin ha aggiunto che Mosca è pronta a “rispettare i suoi obblighi sulle forniture di energia e fertilizzanti”. Quanto all’aumento dell’inflazione nei Paesi occidentali, ha affermato, essa è il risultato di “politiche macroeconomiche spericolate” da parte dei loro governi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui