Guerra in Ucraina, diretta – I russi intensificano raid nel Donbass. Kiev: “Severodonetsk si sta trasformando in una nuova Mariupol”

Attacchi su case e strutture civili nella regione di Donetsk, sette morti. Governatore di Kherson: "Bombe a grappolo su un villaggio". Il leader della Repubblica di Donetsk: nell'acciaieria c'erano anche stranieri. Zelensky: "Situazione a est estremamente difficile"

Aggiornato: 21:09

  • 13:12

    Kiev: “La carestia è dietro l’angolo, liberare i porti ucraini”

    “La più grande carestia della storia causata dalla spietata invasione russa è appena dietro l’angolo”. A lanciare l’allarme è il consigliere del ministero dell’Interno ucraino, Anton Gerashchenko, ricordando che “i prezzi alimentari globali sono già aumentati del 30% lo scorso anno” e che potrebbero essere coinvolti “decine di milioni di persone nel mondo”. “La Russia – ha scritto su Twitter – deve essere fermata immediatamente. Il mondo ha bisogno che siano liberati i porti ucraini e che il Mar Nero sia sicuro”.

  • 12:48

    “Sindaco russo” di Energodar ferito da esplosione in casa propria

    L’autoproclamato capo filorusso dell’amministrazione di Energodar Andriy Shevchyk, chiamato il sindaco russo, è rimasto ferito insieme a due guardie del corpo nell’esplosione della propria abitazione, causata da un ordigno artigianale. Lo ha reso noto su Telegram il sindaco ucraino della città, Dmitry Orlov. Shevchyk fa parte del partito filorusso Opzh, si è schierato dalla parte dell’esercito di Mosca e ha creato in città un “consiglio popolare”: aveva denunciato di aver ricevuto minacce. Secondo il sindaco Orlov, nel territorio occupato di Energodar gli imprenditori locali sono costretti a pagare tasse ai russi e a negoziare con Shevchyk. 

  • 12:21

    Kiev: “La Russia ha perso oltre 29mila soldati”

    La Russia ha perso oltre 29mila soldati dall’inizio della guerra in Ucraina. Lo afferma lo Stato maggiore delle forze armate ucraine nella quotidiana infografica di aggiornamento pubblicata sui social. Le perdite nemiche, secondo Kiev, ammontano 29.050 soldati, 1.285 carrarmati, 3.141 mezzi corazzati, 599 sistemi di artiglieria, 201 sistemi lanciamissili multipli, 170 elicotteri, 204 aerei, 470 droni e 13 navi.

  • 12:13

    Presidente polacco accolto da un applauso al parlamento di Kiev

    Il presidente polacco Andrzej Duda ha iniziato il suo discorso alla Verkhovna Rada, il parlamento ucraino, accolto da un lungo applauso. Un video del momento in cui Duda entra nell’aula è rilanciato da diversi media su Telegram e mostra i parlamentari ucraini in piedi.

  • 12:12

    Difesa russa: “Distrutti 13 siti militari nel Donbass”

    Missili russi di alta precisione hanno distrutto 13 siti militari, quattro depositi di munizioni e tre posti di comando ucraini nel Donbass nelle ultime 24 ore, secono il ministero della Difesa russo. Il portavoce, il generale Igor Konashenkov, ha affermato nel briefing domenicale che tra gli obiettivi colpiti ci sono “tre batterie di sistemi missilistici a lancio multiplo Grad e una stazione elettronica ucraina Bukovel vicino alla località popolata di Annivka, nella regione di Mykolaiv”.

  • 11:50

    Attacchi su case e strutture civili a Donetsk, sette morti

    I russi hanno sparato su case e strutture civili nella regione di Donetsk, uccidendo sette persone negli attacchi sui villaggi di Bakhmut, Soledar, Avdiyivka, Sviatohirsk, Mykolayivka, Toretsk, Zalizne, Raigorodok, Lastochkine, Pervomaiske, Yarova e Salt. Lo riferisce la polizia nazionale ucraina. “Gli occupanti hanno sparato su dodici insediamenti. Ci sono morti e feriti. Più di quaranta case, una scuola, una scuola di musica, un istituto, imprese e strutture di supporto vitale sono state distrutte”. L’attacco è stato condotto con aerei, carrarmati, artiglieria pesante e lanciarazzi multipli Hail.

  • 11:43

    A Kiev foreste e autostrade tra i luoghi minati

    Tra le zone più pericolose per la presenza di mine e proiettili inesplosi, nella regione di Kiev, ci sono foreste e autostrade. Lo comunica su Telegram l’amministrazione militare della capitale, che indica le foreste Pushcha-Vodytsya, Vynohradar, Sviatoshynskyi e le autostrade in direzione di Zhytomyr (a ovest) e Vyshhorod (a nord). “A seguito delle ostilità durante la difesa di Kiev, alcune parti del territorio sono state minate sia dai militari ucraini che dal nemico. Anche a causa dell’uso di aerei e artiglieria del nemico sono rimasti oggetti inesplosi: proiettili, bombe, mine”, comunica l’amministrazione militare, ricordando che nella capitale “è vietato entrare nel territorio delle foreste con veicoli, ad eccezione di quelli utilizzati a fini forestali”.

  • 11:30

    Governatore Kharkiv: “I russi preparano nuova offensiva a Izium”

    I russi “si preparano a riprendere l’offensiva” nell’area di Izium, nell’est dell’Ucraina, e stanno già bombardando gli insediamenti di Vernopil, Dibrivne e Dovgenke”. Lo fa sapere su Telegram il capo dell’amministrazione statale regionale di Kharkiv Oleg Sinegubov, assicurando che le “forze armate ucraine mantengono le loro posizioni e non consentono al nemico di avanzare”. “Nelle ultime 24 ore, gli invasori russi hanno continuato a bombardare la città di Kharkiv e gli insediamenti nella regione”, riferisce il governatore. “A seguito del bombardamento di Saltivka, cinque civili sono rimasti feriti. Altri tre feriti nella città di Dergachiv. I combattimenti continuano nella regione. Nella direzione di Kharkiv, il nemico, come nei giorni precedenti, è concentrato sul mantenimento dei confini occupati e sulla prevenzione dell’ulteriore avanzamento delle forze armate” ucraine, conclude.

  • 11:23

    “Mine russe su strade e ponti a Kherson”

    I soldati russi stanno minando le strade e i ponti nella regione ucraina meridionale di Kherson. Lo riferisce l’amministrazione locale, citata dal Kyiv Independent. A causa delle mine le vie di evacuazione dei residenti sono bloccate, dicono gli amministratori, mentre l’intero distretto di Kherson continua a essere bersagliato dai bombardamenti. La notte scorsa sono state segnalate numerose esplosioni in molte aree della regione.

  • 11:21

    Il sindaco: “I russi usano munizioni a grappolo su Dergachiv”

    I russi usano munizioni a grappolo contro la cittadina di Dergachiv, nella regione di Kharkiv. Lo ha denunciato su Facebook il sindaco Vyacheslav Zadorenko: “Nell’87esimo giorno della guerra su vasta scala, gli occupanti continuano a bombardare con l’artiglieria quasi tutti gli insediamenti della comunità di Dergachiv. Il nemico usa proiettili a grappolo sia negli insediamenti sia nei villaggi in prima linea e colpisce con carri armati, mortai, lancia missili dagli elicotteri “, riferisce.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui