Guerra in Ucraina, diretta – I russi intensificano raid nel Donbass. Kiev: “Severodonetsk si sta trasformando in una nuova Mariupol”

Attacchi su case e strutture civili nella regione di Donetsk, sette morti. Governatore di Kherson: "Bombe a grappolo su un villaggio". Il leader della Repubblica di Donetsk: nell'acciaieria c'erano anche stranieri. Zelensky: "Situazione a est estremamente difficile"

Aggiornato: 21:09

  • 16:20

    Lukashenko a Sochi per incontrare Putin

    Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko è arrivato a Sochi, dove incontrerà il presidente russo Vladimir Putin. Lo ha reso noto il sindaco della città sul Mar Nero, Alexey Kopaigorodsky. Il bilaterale fra i due leader – che si sono visti a Mosca lunedì scorso nell’ambito delle celebrazioni per il 30mo anniversario dell’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (Csto) – è in programma per domani. Secondo il servizio stampa del Cremlino, Putin e Lukashenko parleranno di relazioni bilaterali, processi di integrazione nell’Unione e questioni di attualità regionale e internazionale.

  • 15:45

    Ministro francese: “Per Kiev in Ue ci vorranno 15 o 20 anni”

    Per l’ingresso dell’Ucraina nell’Ue ci vorranno “15 o 20 anni, sarà molto lunga”. Lo ha detto il nuovo ministro francese per gli Affari europei, Clement Beaune, affermando che nel frattempo Kiev potrebbe entrare a far parte della comunità politica europea proposta dal presidente Emmanuel Macron. “Bisogna essere onesti. Se si dice che l’Ucraina entrerà in 6 mesi, 1 anno o 2 anni, si mente. Non è vero”, ha affermato Beaune a Radio J. “Nel frattempo dobbiamo agli ucraini un progetto politico nel quale possano entrare”, ha aggiunto.

  • 15:44

    Minsk: “Gruppi di sabotaggio ucraini in territorio bielorusso”

    Il segretario del Consiglio di sicurezza bielorusso, Oleksandr Wolfovych, ha affermato che “gruppi di sabotaggio e ricognizione ucraini” sono entrati nel territorio della Bielorussia. Lo riportano i media statali di Minsk, secondo cui sono circa ventimila le truppe ucraine schierate nei pressi del confine con la Bielorussia, distribuite tra le regioni di Rivne, Kiev e Chernihiv. Nei giorni scorsi, Minsk ha annunciato il rafforzamento delle sue unità di sicurezza frontaliere e l’acquisto dei sistemi missilistici russi S-400 e Iskander.

  • 15:43

    Legge marziale in Ucraina estesa fino al 23 agoto

    Su proposta del presidente Volodymyr Zelensky, il parlamento ucraino ha esteso di tre mesi, fino al 23 agosto, la legge marziale e la mobilitazione generale in conseguenza dell’invasione russa. La scadenza era fissata a domani, 23 maggio. 

  • 15:41

    Media ucraini: “Esplosioni e Kiev e Zhytomyr”

    Esplosioni nella regione di Kiev sono state registrate intorno alle 13.30, le 12.30 ora italiana. Subito dopo sono state segnalate anche nella vicina regione di Zhytomyr. Lo riferisce Ukraine 24. Gli amministratori locali hanno avvisato sui cellulari i cittadini ad andare nei rifugi. Secondo i media ucraini le forze di difesa aerea di Kiev hanno abbattuto un missile russo nella regione della Capitale.

  • 15:40

    “Bombe a grappolo sulla regione di Kherson, tre morti”

    I russi hanno lanciato bombe a grappolo sul villaggio di Belozersk, nella regione di Kherson, nel sud dell’Ucraina, uccidendo tre persone. Lo riferisce l’amministrazione statale regionale su Facebook. “Dopo i bombardamenti a grappolo ieri da parte degli occupanti tre persone sono state uccise e dieci abitazioni private sono state parzialmente distrutte”, si legge.

  • 15:39

    Il presidente polacco incontra Zelensky a Kiev

    Il presidente polacco, Andrzej Duda, arrivato oggi a sorpresa in Ucraina, dopo suo intervento al Parlamento ucraino ha incontrato a Kiev il presidente del Paese, Volodymyr Zelensky. Lo riferisce la presidenza polacca. Duda si era già recato a Kiev a metà aprile, allora con i presidenti di Estonia, Lettonia e Lituania, e anche in quella occasione aveva incontrato Zelensky.

  • 15:38

    Podolyak: “Dateci lanciarazzi multipli per sbloccare il mar Nero”

    “Dialogare con un Paese che ha preso in ostaggio centinaia di milioni di persone? Abbiamo un’idea migliore: il mondo deve concordare il trasferimento dei sistemi Mlrs (lanciarazzi multipli, ndr) e delle altre armi pesanti necessarie all’Ucraina per sbloccare il Mar Nero. Poi faremo di tutto noi stessi”. Lo ha scritto il capo negoziatore ucraino Mikhailo Podolyak su Twitter, a proposito dell’emergenza alimentare dopo il blocco del grano ucraino nei porti da parte dei russi. Gli Mlrs sono il sistema più pesante, complesso e potente sviluppato dall’industria bellica occidentale in questa categoria: ma i Paesi Nato, Usa in testa, finora non hanno voluto fornirli all’Ucraina. 

  • 13:37

    “A Mariupol si entra e si esce solo con un pass”

    A Mariupol si entra e si esce solo con un pass rilasciato dai russi. Lo comunica il consigliere del sindaco di Mariupol Petro Andryushchenko su Telegram. D’ora in poi, riferisce, è necessario ottenere un pass per auto e passeggeri per entrare a Mariupol. Il permesso è valido per tre giorni, ma è una tantum (cioè si può usare una sola volta). “I lasciapassare vengono rilasciati dall’ufficio del comandante degli occupanti nei punti di filtrazione di Mangush e Vynohradne. Per lasciare Mariupol in auto è necessario un pass per viaggiare. E anche per viaggiare nel distretto di Mariupol (senza entrare in Mariupol) serve un pass, che deve essere ottenuto a Mangush”, spiega Andryushchenko.

  • 13:34

    Duda: “Solo l’Ucraina ha il diritto di decidere sul proprio futuro”

    “Si sono sentite voci preoccupanti secondo cui l’Ucraina dovrebbe cedere alle richieste di Putin. Solo l’Ucraina ha il diritto di decidere sul proprio futuro”. Lo ha detto il presidente della Polonia Andrzej Duda nel proprio discorso al parlamento ucraino, il primo tenuto di persona da un leader europeo dall’inizio della guerra. 

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui