Guerra in Ucraina, la diretta – Colloquio Zelensky-Draghi: “Accelerare nuove sanzioni”. Azovstal si arrende e Mosca valuta scambio prigionieri

La Difesa russa: "Il comandante di Azov evacuato con un blindato speciale". Zelensky: "Porteremo a casa i nostri combattenti". E aggiunge: "La guerra finirà solo con la diplomazia". Incendio nel maggiore centro aerospaziale russo. Uk: "Pronti a dare armi alla Moldavia"

Aggiornato: 09:24

  • 21:15

    Colloquio Zelensky-Draghi

    “Ho avuto una conversazione telefonica con Mario Draghi su sua iniziativa. Abbiamo discusso della cooperazione di difesa e della necessità di accelerare il sesto pacchetto di sanzioni e di sbloccare i porti ucraini”. Lo ha scritto su Twitter il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che “ringraziato” il premier italiano per “l’incondizionato supporto al cammino dell’Ucraina verso l’Ue”.

  • 20:59

    Sette morti per i raid russi nel Donetsk

    Sette civili sono morti e altri 10 sono rimasti feriti a seguito dei bombardamenti russi nella regione di Donetsk. Lo ha riferito il capo dell’amministrazione militare regionale ucraina Pavel Kyrylenko su Telegram. “Il 21 maggio, i russi hanno ucciso 7 civili nel Donbass: 3 a Liman, 2 a Nikolaevka, 1 ad Avdiivka e 1 a Svyatogorsk. Altre 10 persone sono rimaste ferite. Un’altra persone è stata ferita dai russi nella regione di Luhansk”, ha affermato Kyrylenko.

  • 20:38

    Lunedì riunione nella base Usa a Ramstein

    La seconda riunione del gruppo di contatto sull’Ucraina si terrà lunedì prossimo nella base militare Usa di Ramstein in Germania, dove si era svolta la prima. Lo ha annunciato il portavoce del Pentagono John Kirby, in una nota. In previsione del vertice, il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ha chiamato oggi il suo omologo ucraino Oleksii Reznikov. Alla riunione in Germania partecipano oltre 40 Paesi che hanno contribuito a sostenere le forze di Kiev contro la Russia. Dopo il primo vertice, il 26 aprile scorso, Austin aveva detto che le consultazioni con gli alleati sarebbero state mensili.

  • 20:18

    Ucciso il nipote del viceministro della Difesa russo

    Il nipote del viceministro della Difesa russo Junus-bek Yevkurov è rimasto ucciso durante combattimenti in Ucraina. Lo riferisce il sito di opposizione russo Meduza, citando alcuni media locali e affermando che il capitano Adam Khamkhoev è deceduto la scorsa notte e faceva parte del “corpo degli ufficiali” dell’Inguscezia, la Repubblica russa da cui proveniva e di cui lo zio è stato presidente. Il militare era il figlio della sorella di Yevkurov, che “lo ha aiutato a costruire una carriera”, aggiungono i media.

  • 20:05

    La Russia vieta ngresso anche a Morgan Freeman

    Tra i 963 sanzionati da Mosca con l’impossibilità di mettere piede in Russia c’è anche l’attore Morgan Freeman. La star di Hollywood in particolare è accusata di aver registrato un video nel 2017 in cui affermava che Mosca stava complottando contro gli Stati Uniti.

     

  • 18:24

    La Russia vieta l’ingresso anche a Zuckerberg

    C’è anche Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, amministratore delegato di Meta, tra le 963 personalità americane a cui il ministero degli Esteri russo ha oggi vietato l’ingresso nella Federazione su base permanente. È quanto si legge nell’elenco dei sanzioni pubblicata sul sito.

  • 18:11

    Mosca valuterà scambio soldati Azov con Medvedchuk

    La Russia valuterà “la possibilità” di uno scambio di prigionieri con l’Ucraina tra combattenti del reggimento Azov e l’oligarca filorusso Viktor Medvedchuk, catturato il mese scorso in un blitz degli 007 di Kiev. Lo ha dichiarato in una conferenza stampa a Donetsk il negoziatore russo e capo della commissione Affari Esteri della Duma, Leonid Slutsky, citato da Interfax.

  • 17:46

    Erdogan a Stoltenberg: “Svezia e Finlandia collaborino contro il terrorismo”

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha avuto un colloquio telefonico con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg riguardante la domanda di adesione all’Allenaza atlantica di Svezia e Finlandia. Ne dà notizia la presidenza turca. Erdogan ha affermato che Ankara non potrà avere un’opinione positiva sull’ingresso di Stoccolma ed Helsinki fintanto che questi due Paesi non dimostreranno di essere solidali con la Turchia per quanto riguarda questioni fondamentali, in particolare la lotta al terrorismo.

  • 17:43

    Mosca vieta l’ingresso anche a Mark Zuckerberg

    C’è anche Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, amministratore delegato di Meta, tra le 963 personalità americane a cui il ministero degli Esteri russo ha oggi vietato l’ingresso nella Federazione su base permanente. E’ quanto si legge nell’elenco dei sanzioni pubblicata sul sito.

  • 17:24

    Stoltenberg: “Terremo conto della preoccupazione della Turchia sulla sicurezza”

    “Ho parlato con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, nostro apprezzato alleato, dell’importanza della porta aperta della Nato e delle domande di adesione di Finlandia e Svezia. Siamo d’accordo sul fatto che le preoccupazioni in materia di sicurezza di tutti gli alleati debbano essere prese in considerazione e che i colloqui debbano continuare per trovare una soluzione”. Così su twitter il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, dopo il colloquio telefonico avuto con Erdogan.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui