Guerra in Ucraina, la diretta – Colloquio Zelensky-Draghi: “Accelerare nuove sanzioni”. Azovstal si arrende e Mosca valuta scambio prigionieri

La Difesa russa: "Il comandante di Azov evacuato con un blindato speciale". Zelensky: "Porteremo a casa i nostri combattenti". E aggiunge: "La guerra finirà solo con la diplomazia". Incendio nel maggiore centro aerospaziale russo. Uk: "Pronti a dare armi alla Moldavia"

Aggiornato: 09:24

  • 09:16

    Di Maio: “La Russia sblocchi il mar Nero o sarà responsabile di una guerra alimentare”

    “La Russia, se continua a bloccare lo sbocco sul mare, sarà responsabile di nuove guerre. Deve dimostrare di voler collaborare consentendo questo corridoio attraverso il mar Nero”, altrimenti, “non ci troveremo davanti a una semplice crisi alimentare, ma a una guerra alimentare dagli effetti incalcolabili”. Lo dice, intervistato dalla Stampa, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

  • 09:11

    Think tank Usa: “I russi potrebbero aver gonfiato il numero dei soldati arresi ad Azovstal”

    I russi “potrebbero aver sovrastimato il numero dei difensori ucraini che sono stati evacuati dalla Azovstal per massimizzare il numero di prigionieri di guerra russi che possono essere scambiati con i soldati ucraini o per evitare l’imbarazzo di dove ammettere che hanno tenuto un assedio di mesi contro soltanto centinaia di soldati ucraini”. Lo afferma il think tank militare statunitense American institute for war studies (Isw). Gli esperti militari americani rilevano inoltre che i soldati russi avrebbero “riguadagnato alcune posizioni prese dalla controffensiva ucraina a nord della città di Kharkiv”. Infine, osservano, “le forze russe si stanno probabilmente preparando per una più grande controffensiva ucraina e per un conflitto prolungato sull’asse meridionale”.

  • 09:09

    Interrotta la fornitura di gas russo alla Finlandia

    La fornitura di gas naturale dalla Russia alla Finlandia è stata interrotta da oggi come annunciato: lo ha affermato la compagnia energetica statale finlandese Gasum, dopo che il Paese nordico ha rifiutato di pagare il fornitore Gazprom in rubli. “Le forniture di gas naturale alla Finlandia in base al contratto di fornitura di Gasum sono state interrotte”, ha dichiarato la compagnia finlandese in una nota, aggiungendo che il gas sarà ora fornito da altre fonti attraverso il gasdotto Balticconnector, che collega la Finlandia all’Estonia.

  • 09:04

    IL PUNTO – Venerdì 20/05

    La giornata di ieri si è conclusa con la resa di Mariupol: dopo 86 giorni di assedio tutti i militari rimasti hanno lasciato il complesso delle acciaierie Azovstal, l’impianto siderurgico trasformato in ultimo fortino della resistenza. Mosca riferisce che gli ultimi combattenti a essersi arresi sono 531, per un totale di 2.349, e specifica che il comandante del battaglione Azov è stato portato via “con un veicolo blindato speciale”,  “perché i residenti lo odiavano e volevano ucciderlo“. Nel pomeriggio il consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andryushchenko, ha affermato che le centinaia di cadaveri rimasti nel teatro cittadino (distrutto dai bombardamenti russi a marzo) sono stati sepolti in una fossa comune. Intanto il New York Times pubblica nuove prove video del massacro di Bucha, che dimostrano l’esecuzione a sangue freddo di otto civili da parte dei paracadutisti dell’esercito di Mosca. E la Cnn cita fonti del Pentagono secondo cui gli Usa aumenteranno stabilmente a centomila soldati la loro presenza militare in Europa, a fronte dei sessantamila stanziati prima dell’inizio della guerra. Qui il livepost della giornata di ieri. 

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui