Guerra Russia-Ucraina, la diretta – I russi attaccano la centrale nucleare di Zaporizhzhia. Allarme per incendio, poi Kiev: “Ora è in sicurezza”. Intesa sui corridoi umanitari

Battaglia sotto i reattori nel tentativo di prendere il controllo dell'impianto. L'Agenzia per l'energia atomica: "Radioattività nella norma". Concordato un terzo round di colloqui: Kiev delusa, per Mosca “progressi”. Proseguono i raid: Kherson in mano ai russi, a Chernihiv "33 civili morti"

Aggiornato: 03:25

I fatti più importanti

  • 12:46

    Forze russe controllano palazzo regione Kherson

    Le forze russe hanno preso il controllo del palazzo dell’amministrazione della regione di Kherson. Lo ha detto il governatore Hennadiy Lahuta, citato dal The Kyiv Independent.

  • 12:40

    Mosca: “Pronti a creare corridoi umanitari ovunque”

    “Siamo pronti a creare corridoi umanitari ovunque, in qualsiasi momento”. Lo ha detto il ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta l’agenzia Interfax.

  • 12:33

    Telefonate di Macron con Putin e Zelensky

    Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha parlato questa mattina al telefono con il presidente russo, Vladimir Putin, e successivamente con l’omologo ucraino, Volodymyr Zelensky. Lo hanno confermato fonti dell’Eliseo.

  • 12:28

    Ministero Difesa russo: “Pause nelle operazioni per evacuare civili”

    Il generale Mikhail Mizintsev, del Centro di gestione della difesa nazionale russa, citato dalla Tass, ha annunciato delle “pause” nelle operazioni dell’esercito russo per favorire l’evacuazione di civili dall’Ucraina attraverso “corridoi umanitari”.

  • 12:27

    Peskov: “Una vergogna l’esclusione della Russia dalle Paralimpiadi”

    Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha definito “una disgrazia” la decisione di bandire gli atleti russi e bielorussi dalle Paralimpiadi di Pechino, che iniziano domani. “Questa situazione è decisamente mostruosa. Questa è ovviamente una vergogna per il Comitato paralimpico internazionale, poiché non riesco a trovare altre parole per descriverla”, ha detto all’agenzia di stampa statale Tass. “Condanniamo certamente il Comitato paralimpico internazionale per questa decisione”.

  • 12:20

    Di Maio: “Negoziato porti a cessate il fuoco”

    “Il negoziato che oggi riparte dev’essere reale e portare, come già detto, intanto a un cessate il fuoco”. Lo scrive il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Facebook. “Dobbiamo tenere aperta la strada della diplomazia e del dialogo, rimanendo in contatto con tutte le parti soprattutto per ottenere un cessate il fuoco nelle prossime ore, ma nel frattempo le bombe continuano ad esplodere e il popolo ucraino continua a soffrire. Siamo intervenuti con sanzioni economiche rigide nei confronti della Russia: è l’unico modo per fermare questa folle aggressione. E il governo russo nelle scorse ore ha ammesso che queste sanzioni stanno colpendo duramente la loro economia”.

  • 12:17

    Zelensky: “Finita la guerra ci ripagherete per intero”

     

  • 12:13

    Di Maio: “La diplomazia alla Russia non è mai interessata”

     

     

    “Dobbiamo portare Putin a riprendere la strada della diplomazia, ma per farlo la guerra deve finire ed è proprio Putin che deve fermarla”. Lo ha scritto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Facebook.“Da mesi lavoriamo dando centralità alla diplomazia e al dialogo con la Russia. Insieme, con partner europei e alleati, abbiamo provato con impegno a far dialogare le parti, a partire da quando ancora non c’era alcuna forma di escalation in Ucraina”, spiega. “Personalmente nelle scorse settimane mi sono recato a Mosca per incontrare il mio omologo Lavrov, il presidente Draghi ha sentito più volte Putin. Ma la carta della diplomazia, al governo russo, non è mai interessata: noi volevamo trovare una soluzione diplomatica, ma loro ammassavano le truppe al confine con l’Ucraina, per poi invaderla”, ha dichiarato.

  • 12:10

    Ikea sospende le attività in Russia e Bielorussia

    Ikea ha annunciato la chiusura di tutti i 17 negozi in Russia dopo l’aggressione militare dell’Ucraina. Verranno inoltre sospesi gli approvvigionamenti in Bielorussia, dove la compagnia svedese non ha negozi. La decisione interesserà circa 15mila dipendenti. “La guerra ha un enorme impatto umano e provoca gravi interruzioni della catena di approvvigionamento e delle condizioni commerciali. Per questo motivo i gruppi aziendali hanno deciso di sospendere temporaneamente le operazioni Ikea in Russia”, scrivono in una nota congiunta Inter Ikea e Ingka Group.

     

  • 12:06

    Le nuove regole a Kherson: coprifuoco e divieto di riunioni

    Il sindaco di Kherson Igor Kolykhaiev ha concordato con gli occupanti alcune severe restrizioni nella città caduta in mano ai russi, riporta The Kyiv Independent. Coprifuoco dalle 20 alle 6 di mattina, circolazione delle auto solo nelle ore diurne, ingresso in città consentito solo per rifornimenti di medicine e alimentari. I cittadini di Kherson inoltre possono camminare per le strade da soli o in gruppi di due e sono obbligati a fermarsi su richiesta. Il sindaco ha chiesto alla gente di non affrontare le forze russe e ha detto di aver negoziato le nuove regole “perché la bandiera ucraina sventoli ancora su di noi”

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui