Guerra Russia-Ucraina, la diretta – Dopo i primi negoziati, nuovi raid su Kiev. Zelensky: “Colloqui mentre ci bombardavano”. Mosca all’Ue: “Dura risposta per suo coinvolgimento”

Terminato il primo vertice: i delegati si rivedranno. Putin insiste su Crimea e neutralità. Kiev all’Onu: “Russia sta commettendo crimini di guerra”. Il presidente ucraino firma la domanda per l’ingresso nell’Ue: Bruxelles frena. Martedì l’Europarlamento voterà la “candidabilità”

Aggiornato: 00:43

I fatti più importanti

  • 00:43

    Onu: almeno 406 le vittime civili

    Sono almeno 406 le vittime civili segnalate in Ucraina, di cui almeno 102 uccise solo negli ultimi giorni. Lo ha detto il sottosegretario generale delle Nazioni Unite per gli affari umanitari e il coordinatore dei soccorsi di emergenza Martin Griffiths, citando i numeri dell’Ufficio del Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani. Il numero reale di vittime civili “potrebbe essere considerevolmente più alto, poiché molte vittime segnalate devono ancora essere confermate”. Gli attacchi aerei e i combattimenti nelle aree urbane stanno danneggiando le strutture civili critiche e interrompendo servizi essenziali come salute, elettricità, acqua e servizi igienici, il che lascia di fatto i civili senza le basi per la vita quotidiana”, ha aggiunto.

  • 00:29

    Unhcr: “Già 520mila rifugiati, in aumento esponenziale”

    Attualmente ci sono 520mila rifugiati dall’Ucraina nei paesi vicini e la cifra è in aumento “in modo esponenziale, ora dopo ora”. Lo ha detto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr).

  • 00:14

    Negoziati, Zelensky: “Segnali, ma non risultato che vorremmo”

    “Finora non abbiamo il risultato che vorremmo ottenere”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un messaggio sui social, commentando i negoziati di oggi tra le delegazioni russa e ucraina nella regione di Gomel, in Bielorussia. “La Russia ha dichiarato la sua posizione, noi abbiamo fatto delle controproposte per porre fine alla guerra. Abbiamo ricevuto alcuni segnali. Quando la delegazione tornerà a Kiev – ha aggiunto – analizzeremo ciò che abbiamo sentito e poi decideremo come procedere al secondo round di colloqui”.

  • 23:51

    Zelensky: “Bombardamento Kharkiv è crimine di guerra”

    Il bombardamento della città di Kharkiv in Ucraina da parte delle forze russe è stato un crimine di guerra perché aveva civili come bersaglio. Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymr Zelensky. “Dozzine di testimonianze oculari” hanno indicato che si trattava di un attacco mirato a una zona residenziale senza strutture militari. “I russi sapevano dove stavano sparando”, ha detto Zelensky.

  • 23:26

    Human Rights Watch: “Mosca ha usato bombe a grappolo”

    I militari russi avrebbero usato bombe a grappolo a Kharkiv, nell’est dell’Ucraina, dove oggi almeno 11 persone hanno perso la vita in un attacco. Lo ha dichiarato al Washington Post Mark Hiznay, vice direttore della divisione sulle armi di Human Rights Watch, riferendo quindi di un attacco indiscriminato e non mirato. ”Questo attacco mostra chiaramente la natura indiscriminata di bombe e grappolo e deve essere condannato in modo inequivocabile”, ha detto dicendo di aver visto fotografie del luogo attaccato.

  • 23:24

    Kiev all’Onu: “Russia sta commettendo crimini di guerra”

    L’ambasciatore di Kiev all’Onu, Sergiy Kyslytsya, ha detto al Consiglio di Sicurezza che la Russia sta commettendo crimini di guerra in Ucraina. “Sta attaccando ospedali, team di soccorso mobili e ambulanze – ha continuato – Questa non è l’azione di uno stato con legittimi problemi di sicurezza. È l’azione di uno stato determinato a uccidere civili“.

  • 23:19

    Zelensky: “56 attacchi missilistici in 5 giorni, ora no-fly zone”

    La Russia ha condotto 56 attacchi missilistici contro l’Ucraina negli ultimi 5 giorni. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky spiegando che la Russia ha lanciato 113 missili cruise dall’inizio del conflitto. Per rispondere ai “bombardamenti”, Zelensky ha affermato che è giunto il momento di considerare una no-fly zone per missili, aerei ed elicotteri russi.

  • 23:18

    Zelensky: “Russia commette crimini di guerra contro civili”

    “Uno Stato che commette crimini di guerra contro civili non può essere membro del Consiglio di sicurezza dell’Onu“. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, secondo quanto riporta The Kyiv Independent. “Il male armato di missili, bombe, artiglieria deve essere fermato immediatamente, distrutto economicamente. Dobbiamo dimostrare che l’umanità sa difendersi”, ha aggiunto Zelensky.

  • 23:16

    Zelensky: “Dai negoziati nessun risultato”

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che nei negoziati con la Federazione Russa “non c’è alcun risultato” di quelli che l’Ucraina vorrebbe ricevere. Lo riporta la Tass. “I colloqui hanno avuto luogo, mentre il nostro territorio veniva bombardato e bombardato”, ha detto Zelensky, spiegando che “la Russia sta cercando di fare pressione”, ma “noi non accettiamo tali tattiche”.

  • 22:52

    Niente visto per gli stranieri che si arruolano

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha firmato un ordine esecutivo che introduce un sistema temporaneo di esenzione dal visto per gli stranieri che desiderano entrare a far parte della Legione internazionale per la difesa territoriale dell’Ucraina a partire dal 1 marzo 2022. L’ordine sarà in vigore “durante il periodo della legge marziale”.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui