Quirinale, la diretta – Letta: “No a candidati di centrodestra”. Ma Conte chiude solo ai nomi di bandiera. Salvini: “Faremo una rosa di proposte, non accettiamo veti”

Giornata di incontri tra i leader e i grandi elettori di Pd, Lega, LeU e Movimento 5 Stelle. Conte ai suoi: "Nessun veto, ma il governo deve andare avanti". Lunedì Letta vede Salvini: "Gli chiederò di Draghi e dell'ipotesi Mattarella bis". Entrambi gli schieramenti verso la scheda bianca alla prima votazione: alle 11 il vertice del centrosinistra

Aggiornato: 22:47

  • 22:43

    Conte ai pro-Draghi: “Nessun veto, ma un patto sulle priorità del governo”

    Dopo una serie di interventi (oltre a Nesci, i deputati Caso, Di Sarno, Raffa e Maraia) che invitavano a non escludere il nome di Draghi per il Quirinale, Conte ha ripreso la parola per replicare. “Io l’ho detto nel mio intervento: noi non poniamo veti. Noi facciamo proposte, siamo propositivi: il problema è tenere conto del quadro oggettivo che si crea. Le parole sono tutto e anch’io vi invito a fare attenzione: quando dite “dobbiamo fare un patto di legislatura”, sembra che dobbiamo preoccuparci della durata, non è questo il messaggio. Il patto va fatto con e per i cittadini, un patto in cui stabiliamo le priorità dell’attuale esecutivo, le questioni su cui concentrare gli sforzi e orientare l’azione di governo, battere i pugni sul tavolo”. 

  • 22:23

    Dalila Nesci (M5S): “Non mettiamo veti su Draghi, potremmo doverceli rimangiare”

    “Da questa assemblea, presidente, deve arrivarti il nostro sostegno e la forza che questo gruppo parlamentare rappresenta. Ma sia chiaro anche il mandato politico che ti diamo. Nessun veto, né tanto meno a Draghi, non possiamo permetterci i ”mai” che poi saremmo costretti a rivedere perché il quadro politico è in continua evoluzione, perdendo credibilità. L’altra cosa che voglio dire è che serve un patto di legislatura, con tutte le forze politiche e a prescindere da chi andrà al Colle: non possiamo dare un messaggio di caos al Paese sulla gestione della pandemia e del Pnrr”. Così – a quanto apprende l’Adnkronos – la sottosegretaria per il Sud Dalila Nesci, intervenendo all’assemblea dei grandi elettori M5S.

  • 22:09

    Conte: “Nessun veto, ma il governo deve andare avanti”

    “Ricordate i giornali? Da un anno ci dicono in ogni occasione che questo governo non va minato, che ci vuole responsabilità. Oggi alcuni degli stessi giornali ci dicono il contrario, quasi che un premier valga l’altro. Per noi non è così, sappiamo cosa significa governare, formare un nuovo governo, significa mesi prima che le articolazioni apicali dell’amministrazione rientrino a lavorare a pieno regime. Per questo per noi, questo governo deve continuare a lavorare. Ecco perché io dico nessun veto: non poniamo veti, ma questo nostro percorso parte dal ragionamento sulla continuità di governo. Anzi è l’occasione per dire che il M5S è pronto a stipulare a rafforzare il patto con i cittadini per rinforzare l’impegno di questo governo: ci descrivono solo come preoccupati di finire la legislatura. Dobbiamo rispondere orgogliosamente che siamo qui per tutelare l’interesse dei cittadini, costi quel che costi”. Lo ha detto il Presidente M5S Giuseppe Conte in assemblea con i grandi elettori 5s.

  • 22:04

    Conte: “La scelta migliore è votare scheda bianca. Non bruciare Riccardi, lo proporremo più avanti”

    “Abbiamo parlato della candidatura di Riccardi, è una proposta che ho fatto ai leader di Pd e Leu. Non ha colori politici. Non può essere una candidatura di bandiera, è una personalità che ha onorato l’Italia. È una figura che possiamo offrire al dialogo con le altre forze politiche”. Lo ha detto, a quanto si apprende, il presidente M5S Giuseppe Conte durante l’assemblea con i grandi elettori. “Secondo noi è una personalità da non bruciare nelle prime votazioni finché non ci saranno stati confronti”. Per questo, ha chiarito, “ragionevolmente riteniamo che la cosa migliore domani sia votare scheda bianca. Il nome di Riccardi, che potrebbe avere una vis attrattiva, lo vorremmo proporre più avanti dopo aver avviato il confronto con le altre forze politiche”

  • 22:02

    Conte: “Nessun veto, ma vogliamo tenere alta l’asticella”

    “Nessun veto, però le nostre proposte pretendono di tenere alta l’asticella. Per questo siamo in una posizione più complessa rispetto ad altri. Abbiamo la consapevolezza che la consistenza numerica può riequilibrare questo ‘svantaggiò di partenza. Compatti incidiamo, possiamo orientare la soluzione”. Lo ha detto il presidente del M5s Giuseppe Conte nel corso dell’assemblea con i grandi elettori.

  • 21:48

    Conte: “Pronti a valutare nomi di centrodestra, ma no a candidati di bandiera”

    “Abbiamo sviluppato un ragionamento politico che parte da un presupposto: non poniamo veti a personalità che rispondono al profilo che abbiamo più volte detto. A differenza di Pd e Leu, non abbiamo remore a considerare una candidatura che venga dal centrodestra, ma diciamo che non è questo il momento di affidarsi a candidati di bandiera, che rischiano di non rientrare in quel quadro che abbiamo definito”. Così il leader M5S Giuseppe Conte, aprendo l’assemblea dei grandi elettori grillini. “Non ci sentiamo di attribuire patenti di legittimità a qualsivoglia forza politica. Ci confrontiamo, fermo restando che abbiamo principi e valori che orientano la nostra azione”.

  • 21:39

    Assemblea M5S, Conte: “Abbiamo chiesto con fermezza il ritiro di Berlusconi”

    “Il venir meno della candidatura di Berlusconi, fondatore del centrodestra, è un passaggio politico importante. Il M5S lo ha chiesto con fermezza per procedere più speditamente”. Così Giuseppe Conte aprendo l’assemblea dei grandi elettori grillini. “Abbiamo la consapevolezza che i numeri tra le forze politiche richiedono un ampio dialogo che superi gli steccati per giungere ad un’ampia maggioranza. Ci auguriamo sia un’opportunità per individuare un candidato di alto profilo largamente condiviso, che garantisca l’unità del Paese”.

  • 21:24

    Letta: “Ottimista, soluzione in 48-72 ore”

    “Sono ottimista e convinto che nelle prossime 48-72 ore le forze politiche daranno il meglio di loro stesse” per trovare un nome condiviso per il Quirinale. Così il segretario del Pd Enrico Letta a Che tempo che fa su Rai 3. “Noi siamo pronti, in due giorni sono convinto che si troverà una soluzione: c’è lo sforzo a trovare un’intesa nell’interesse del Paese e all’altezza del settennato di Mattarella”, ha detto.

  • 21:16

    Letta: “Mattarella bis? La soluzione ideale, ne parlerò a Salvini”

    Il bis di Sergio Mattarella “sarebbe il massimo, la soluzione ideale e perfetta, sarà uno dei temi di cui parlerò con Salvini domani”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, a Che tempo che fa su Rai 3.

  • 21:14

    Letta: “Chiederò a Salvini la posizione del centrodestra su Draghi”

    “Draghi ha rappresentato per l’Italia una straordinaria risorsa e il compito di tutti noi è di preservarlo. Draghi è una delle ipotesi sul tavolo, sono rimasto stupito nel vedere la dichiarazione di Berlusconi che ha detto no a Draghi al Colle e oggi Salvini lo ha confermato. Ne parleremo con gli alleati e con i rappresentanti di centrodestra, per capire quale sia la posizione vera. Il primo punto della mia conversazione con Salvini è capire se la loro posizione su Draghi sia ultimativa”. Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta a Che tempo che fa, su Rai 3.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui