Silvio Micheli. Il grande scrittore di “Pane duro”, viareggino troppo comunista per essere ricordato

Di Massimo Novelli
6 Febbraio 2023

Il 23 marzo del 1990 moriva a Viareggio, dove era nato nel 1911, lo scrittore Silvio Micheli, uno dei dimenticati della letteratura. La rimozione è testimoniata dal fatto che il suo romanzo più notevole, Pane duro, non è più stato ristampato dal 1946, l’anno in cui uscì da Einaudi. Fu apprezzato da Italo Calvino, che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ al mese per 12 mesi
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.