Il dibattito

Pink cars, le carrozze per sole donne dividono il Giappone

Antiviolenza - Esistono vagoni riservati in Germania, Brasile, India; nel 2015 se n’è parlato in Gran Bretagna senza però concludere: come in Italia, molte donne non sono d'accordo perché si tratterebbe di una ghettizzazione. E la misura nel Paese nipponico non ha comunque risolto il problema: il 70% delle intervistate da “WeToo Japan” ha dichiarato di aver ricevuto molestie sessuali dentro treni e stazioni

Di Fabiola Palmeri
28 Dicembre 2021

L’argomento è di quelli che fanno discutere e dividono, chi è favorevole e chi contrario. Nel frattempo la richiesta è una sola: le donne vogliono viaggiare sicure su treni e bus, oltre che aggirarsi tranquille nelle sale d’attesa delle stazioni, così come camminando per strada o aspettando un bus. Visto che la realtà non risponde […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.