“Cuore di bronzo”, pane e ferrovieri: italiani dal 900

Di Giorgio Dell’Arti
7 Dicembre 2021

Pane. “Mangiamo meno pane! Ecco la parola d’ordine di tutti coloro i quali sentono il dovere di contribuire alla resistenza del Paese contro il nemico” (Luigi Einaudi, 23.9.1917). Pane. Prezzo al consumo del pane in Italia nel settembre 1917: 65 centesimi al chilo. Spesa del governo per il pane, se fatto di frumento straniero: minimo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.