Il premier Mario Draghi e il suo “governo dei migliori” non sembrano ascoltare i familiari delle 43 vittime nel crollo del ponte autostradale Morandi a Genova, che li hanno esortati a non ricomprare Autostrade per l’Italia (Aspi) arricchendo ancora di più la famiglia Benetton e gli altri proprietari della società coinvolta in quel disastro. Ma, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Ma Siamo proprio sicuri che “Gola profonda” sia un film per bambini?

prev
Articolo Successivo

Chi indaga sulle stragi chieda a Boccassini chi è la talpa che bruciò l’indagine sui soldi di Berlusconi alla mafia

next