Libertà e tradizione

La scrittrice Brit Bennett: “La nostra identità: un mix tra ciò che scegliamo e ciò che ci viene chiesto”

“Si fugge da un luogo, ma non dal proprio sangue. Chissà perché, le sorelle Vignes si credevano capaci di entrambe le cose”. Abbiamo intervistato l'autrice americana il cui romanzo è stato indicato da Obama tra i suoi preferiti del 2020. Una storia corale che riporta al centro il colore della pelle e il “passing”

6 Ottobre 2021

Dopo il folgorante esordio con Le Madri, opera anch’essa scoperta e pubblicato in Italia da Giunti, l’autrice americana Brit Bennett torna con La metà scomparsa, nella traduzione della sempre ottima Martina Testa, che indaga sull’identità personale da una prospettiva inattesa, e con un punto di vista che può sorprendere il pubblico italiano. Inizia a Mallard, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui