Il sospetto che Luca Bernardo, il candidato sindaco della destra a Milano, fosse stato scelto più per portare a casa un’onorevole sconfitta che per conquistare Palazzo Marino era già legittimato dalle prime uscite pubbliche poco convincenti. Ora però l’etichetta di “candidato a perdere” arriva pure da un nome di peso come Gabriele Albertini. Due giorni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Da Pontida alla Sicilia, Salvini vuoto a perdere

prev
Articolo Successivo

“Il consenso al leader ha solo un motore: migranti e sicurezza”

next