È questa la vera notizia: il Palio di Siena, quest’anno, ci sarà. Sì, certo: i giornali hanno scritto che, a causa del Covid non si sentirà nessuno scoppio di mortaretto ad annunciarne l’inizio e che nessuno, infine, trionferà. Ma dove le realtà manca un appuntamento, giunge l’arte a ridarle respiro. Dal 2 luglio – la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Audiard e i giovani precari tra sesso, “dating”e call center

prev
Articolo Successivo

Il “sogno” che vive in guerra. Dalla Resistenza al golpe

next