Plusvalenze milionarie “del tutto anomale” incassate da un imprenditore vicino alla Lega, operazioni finanziarie dove i beni messi pubblicamente sul mercato a 5 vengono acquistati e subito rivenduti a 29 in un giro di soldi che, secondo gli inquirenti, sembra nascondere i veri proprietari del denaro. Nel mirino dei magistrati i 49 milioni spariti dai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

“Soluzioni dannose, cattive, inaccettabili e incostituzionali”

prev
Articolo Successivo

L’uomo di Salvini incontrò il clan

next