Con pietre, bastoni, machete e ferocia. E “con l’evidente intenzione di ucciderlo”, ha riferito la polizia con un comunicato ufficiale: ieri 600 persone hanno assalito Giorgio Scanu, un italiano che da anni abitava in Honduras e lì si era sposato e aveva famiglia. Il massacro è avvenuto nel paesino meridionale di Santa Ana de Yusguare, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

L’Ucraina sanziona Viktor, il figlio erede del despota

prev
Articolo Successivo

Stecche, uccelli e scongiuri: Alvise, che serataccia!

next