La conferenza episcopale statunitense si prepara a inserire il presidente Biden tra “coloro che persistono con ostinazione in un peccato grave e manifesto” così da impedirgli la comunione. Biden, pur essendo personalmente contrario all’aborto, è tuttavia favorevole a una legge regolatrice del doloroso fenomeno e ciò determinerebbe la misura inibitoria. Occorre tuttavia domandarsi se l’intento […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Aiutiamoli a casa loro” è uno slogan ipocrita

prev
Articolo Successivo

Addaura, l’attentato fallito a Falcone: prove di una strage

next