Che giornate. Ore davanti alla tivù, minuto per minuto, e poi finalmente a godersi la satira “erez neederet” (un paese meraviglioso) con i nuovi personaggi entrati nelle vite degli israeliani: ci sono in primis i due premier a rotazione, Naftali Bennett 49 anni, e Yair Lapid, 57. Relativamente giovani (Netanyahu ne ha 73). E poi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Il paradosso spazio-temporale degli Europei in quel di Teramo

prev
Articolo Successivo

Nato, Biden salda gli alleati per la nuova guerra fredda

next