La recente vicenda della targa dedicata all’ex presidente della Repubbica Carlo Azeglio Ciampi con relativo errore ha innescato in me una sorta di piccolo effetto domino. In verità, in un primo momento, e dopo aver appreso che il responsabile dell’errore è stato rimosso (licenziato? incarcerato? fucilato?) ho provato un po’ di sgomento cercando tra me […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Dhl, sequestrati 20 milioni: “Tasse evase e lavoratori sfruttati da finte cooperative”

prev
Articolo Successivo

Algeria, la democrazia per finta: i soliti noti favoriti alle elezioni

next