Ieri ho dormito. Nessun allarme durante la notte. Una notte senza sogni. Poi una rapida doccia per non trovarmi con lo shampoo in testa al prossimo razzo. Mia figlia e la sua famiglia non hanno dormito. Abitano a due passi dall’aeroporto Ben Gurion. E iniziano le telefonate, i whatsapp. I messaggi. Mi chiama un amico […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Gli ordini da Beirut per Hamas e Jihad: è l’Iran che li manda

prev
Articolo Successivo

Netanyahu, il suo intento è arrivare alla 5ª elezione

next