Una riunione era convocata per stamattina, ma Mario Draghi ha deciso di accelerare: già che ieri pomeriggio erano tutti a Palazzo Chigi per il Cdm, perché rimandare? E così i ministri interessati e il premier hanno discusso anche dei decreti che accompagneranno il Piano nazionale di ripresa e resilienza per garantirne l’efficacia: decreti perché i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Pnrr, riforme in cambio di soldi: i nostri ritardi e “il caso Spagna”

prev
Articolo Successivo

Renzi va all’incasso: altro incarico alla corte di Mbs

next