Il condono “piccolo”, come lo ha definito il presidente del Consiglio Mario Draghi, non basta al centrodestra e a parte del M5S. Ne vogliono uno più corposo, che cancelli oltre 60 milioni di cartelle esattoriali. E, allora, dopo lo scontro andato in scena nel Consiglio dei ministri del 19 marzo scorso tra il centrodestra (più […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Nat

prev
Articolo Successivo

Mascherine, i pm a caccia di soldi fino a San Marino

next