“Buongiorno, tutto bene? Tosse, febbre, problemi di respirazione?”. A giorni alterni, Angel, studente al terzo anno di Medicina, controlla lo stato di salute degli abitanti della mia strada. Se vi sono sintomi sospetti, lo riferisce al Policlinico di quartiere, che si incarica di fare il primo test molecolare per individuare un possibile contagio da coronavirus. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Discarica-Parigi, la sindaca annaspa

prev
Articolo Successivo

I sette pilastri del Conte 5 Stelle

next