Fukushima, dieci anni fa

Il rapporto di Legambiente: “Rifiuti radioattivi in mano alla criminalità organizzata”

Nel dossier i numeri preoccupanti di un traffico illegale e pericoloso. Pochi giorni fa è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto Milleproroghe, che ha modificato i termini di presentazione delle osservazioni da parte degli enti locali in merito alla Cnapi (Carta nazionale aree potenzialmente idonee)

Di Maria Cristina Fraddosio
11 Marzo 2021

Ricorrono oggi dieci anni dall’incidente nella centrale nucleare di Fukushima, l’11 marzo 2011, a seguito del terremoto e del maremoto che colpirono la regione del Tōhoku in Giappone. In occasione del decimo anniversario del disastro, Legambiente ha pubblicato il rapporto “Rifiuti radioattivi ieri, oggi e domani: un problema collettivo” (Allegato 1). L’approfondimento sui depositi nucleari […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione