Ben due dei 5 milioni di mascherine farlocche, acquistate a marzo 2020 dalla Regione Lazio, sono state distribuite a medici e infermieri negli ospedali romani. Gli altri 3 milioni di dispositivi sono invece rimasti fermi nei depositi della Regione Lazio. Il dato emerge dall’inchiesta della Procura di Roma per truffa in pubbliche forniture, che vede […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Comitati e ambientalisti scrivono a Draghi e Cingolani: “Autorizzazioni più trasparenti”

prev
Articolo Successivo

Digos e terrorismo, Giannini nuovo capo della Polizia

next