Quando un processo nasce già morto, a causa della prescrizione. Decine di migliaia di piccoli risparmiatori di Veneto Banca attendevano dall’agosto 2016, quando venne arrestato, il rinvio a giudizio dell’ex ad Vincenzo Consoli. Quel giorno è arrivato ieri, mentre una piccola delegazione presidiava l’esterno del Tribunale di Treviso. Tardi, troppo tardi, perchè a fine novembre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Covid-19: addio Bellugi, bandiera dell’Inter. Aveva già avuto l’amputazione delle gambe

prev
Articolo Successivo

La Gdf: reddito a 145 “furbetti” accusati di mafia

next