La memoria è un vaccino per tutte le democrazie

27 Gennaio 2021

Manca poco e poi non ci sarà più nessuno che potrà dire “io c’ero”. Con la scomparsa dell’ultimo superstite, il racconto della Shoah passerà dalla memoria alla storia, così come è successo (la Prima guerra mondiale, la Rivoluzione bolscevica), e succederà (la Seconda guerra mondiale, Hiroshima e Nagasaki) per gli altri grandi e terribili eventi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.