Ci sono, ma aspettano. Al telefono e alla buvette si concedono, ma per ora non si appalesano. “Stanno sulla soglia”, come spiega in serata uno dei pontieri citando il Fabrizio De André di Via del Campo. Al momento i “costruttori” latitano, poi si vedrà. In caso di nuovo governo – e di Conte ter – […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Crisi, la condizione di Mattarella: nessun incarico al buio al premier senza numeri certi in Parlamento

prev
Articolo Successivo

Recovery, la cabina di regia è sempre del primo ministro

next