Il dibattito economico si sta trasformando profondamente e velocemente. Secondo alcuni è il “momento MMT”. La Modern Monetary Theory è una scuola economica nata negli anni ’90 che si sta facendo sempre più spazio. Durante la crisi del Covid, mentre la teoria dominante già si divideva fra difensori a oltranza e “aperturisti”, è stato pubblicato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il regno di Big Tech: Finanza e rendita dominano i colossi

prev
Articolo Successivo

Crediti deteriorati. Bruxelles persevera nell’errore. Il piano Ue sarà un disastro per le banche e i clienti

next