Nella serata di ieri, al ministero dell’Istruzione il messaggio era chiaro: ancora non si è deciso nulla. Eppure, intorno alle 19, alcune “fonti di governo” hanno fatto trapelare che sulla scuola l’orientamento predominante sarebbe il ritorno in classe il 7 gennaio, dopo la pausa natalizia, perché riaprire a dicembre significherebbe far tornare i ragazzi delle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

Riportate quei ragazzi in classe: basta “Dad”

next