Il 5 aprile 1989 a Monaco di Baviera, prima di una storica semifinale di Coppa Uefa, Diego Armando Maradona inizia a ballare durante il riscaldamento. Balla insieme al pallone. Si muove e palleggia seguendo il ritmo della musica che arriva dagli altoparlanti – live is life, na na na na na – lo fa con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Studiava da jihadista”: arrestato

prev
Articolo Successivo

Cabrini: “Fosse stato nella Juve sarebbe vivo oggi”

next