Alla fine della narrazione della Bibbia c’è una grande immagine che apre prospettive nuove alla nostra visione della storia diventata sempre più meschina e chiusa in se stessa. Intendiamoci, la nostra generazione europea ha più di un motivo per vivere nel disincanto: i numerosi e drammatici fallimenti delle utopie politiche del Novecento, la crescita prepotente […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Un freddo effimero a novembre: il 2020 sarà l’anno più “hot”

prev
Articolo Successivo

Mail box

next