Questo platano, coi suoi rami robusti, non è meno ombroso di quello contro cui svuotò la sua vescica Socrate, nel Fedro di Platone; platano che, secondo gli agiografi, diventò immenso proprio grazie a quel rigagnolo maieutico: lasciamo dunque che gli antichi comici greci e latini continuino a pisciarci addosso il loro sapere, in modo che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Bashagha vuol essere premier: dopo Ankara s’ingrazia Parigi

prev
Articolo Successivo

Mercato dei vaccini, s.o.s. ’ndrangheta

next