Il sistema delle norme sociali dei comici non è in vigore da sempre. Negli Usa, all’epoca del vaudeville (e fino agli anni 50) l’appropriazione delle gag era una consuetudine diffusa, non sanzionata, poiché la comicità era sentita come un bene comune, e il valore di un comico era attribuito al miglioramento che il suo stile […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

L’analisi – mancano i dati: ecco perché si continua oggi a tentoni

prev
Articolo Successivo

Mail box

next