“Anziché attaccare la Lombardia e straparlare di banchi con le rotelle, il ministro Azzolina si preoccupi di cancellare il folle concorso nazionale che obbliga 60mila insegnanti a girare l’Italia nonostante il Covid”, ha tuonato anche ieri Matteo Salvini. Evidentemente al leader della Lega nessuno aveva detto che, mentre lui inveiva contro il concorso degli insegnanti, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Sardegna: record di casi e raddoppio di poltrone

prev
Articolo Successivo

Psicosi urbana: città infette, paese malato

next