A suo dire il M5S è un’auto che ha bisogno di “una revisione o di un tagliando, scelga lei”. Ma prima di vedere i suoi 5Stelle in officina, cioè negli Stati generali, il viceministro allo Sviluppo economico, Stefano Buffagni, manifesta un’altra urgenza: “Il Movimento deve essere più incisivo dentro il governo. I voti li abbiamo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il manifesto di Bettini, mezzo divorzio da Zinga

prev
Articolo Successivo

Dubbi da covid: prima la salute o l’economia?

next