Assenteisti cronici, spesso pagati come stakanovisti. Dopo il Sì al referendum che porterà al taglio di un terzo dei parlamentari, i dati aggiornati sulle presenze in Parlamento della legislatura in corso fotografano l’altissimo tasso di assenteismo di Camera e Senato dal marzo 2018 a oggi: al 22 settembre scorso, secondo i dati di Openpolis, 105 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il Tesoro avrà 5 nuovi direttori: studi e ricerche per 750mila €

prev
Articolo Successivo

“Le preferenze per migliorare i nostri politici”

next