Una montagna di cartacce e rifiuti di varia natura, circa 10 campi da calcio, dai quali fuoriescono miasmi diretti nel fiume e poi nel lago Mincio. Sarebbe questo il quadro che circonda la cartiera Pro-Gest, alla periferia di Mantova. Si parla di circa 100 mila tonnellate, stoccate anche in aree prive di impermeabilizzazione, in cui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Amianto/4 – La scienza è continuamente manipolata e distorta dalle parti: in aula la “legge scientifica” non esiste

prev
Articolo Successivo

La sfida per l’Anm: dopo l’espulsione di Palamara, fare pulizia anche dei “questuanti”

next