Massacrato a calci e pugni dopo aver tentato di sedare una rissa in cui era coinvolto un amico. È morto così, nella notte tra sabato e domenica a Colleferro, alle porte di Roma, Willy Monteiro Duarte, di 21 anni, italo-capoverdiano e residente a Paliano (Frosinone). Per l’aggressione nelle prime ore di ieri sono stati fermati […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Io e l’anima nera delle persone”

prev
Articolo Successivo

“Propongo, indago, poi sondo gli italiani. Sono il grillo parlante”

next