Lo ripete ormai da mesi senza sosta: a settembre la scuola riparte e questo, come ribadito anche durante l’informativa di ieri alla Camera dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, sembra essere un punto ormai di non ritorno. Ha parlato di “toni allarmistici e apocalittici” che avrebbero travolto prima di tutto le famiglie e ha sollecitato la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Polemica assurda”. Così Arcuri punta a riaprire le scuole

prev
Articolo Successivo

Il limite dei due mandati è una boiata pazzesca: Ai politici serve il voodoo

next