Questa Pandemia che ho vissuto, e che sto vivendo, mi ha portato a riflettere e a vedere le cose in maniera diversa riguardo al mondo dell’arte, o meglio del mercato dell’arte di cui io ne ho fatto una ragione di vita. Appena la Pandemia provocò il lockdown, il mondo dell’arte si è, giustamente, paralizzato e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

L’irresistibile Giachetti, il Voltaire de noantri che va in difesa di Salvini

prev
Articolo Successivo

Procura di Roma, anche Lo Voi presenta ricorso

next